Poste a Piano delle Lenta: una logica pre-elettorale

TERAMO – Il riposizionamento dell’ufficio postale da Villa Tordinia a Piano della Lenta non piace ai rappresentanti del PD del Circolo Cona Alto Tordino che, in una nota,  esprimono il dissenso nei confronti dell’amministrazione comunale che avrebbe, secondo il presidente del circolo, Luigi Guerrieri e  la coordinatrice, Marisa Di Pietro, concordato con Poste Italiane la soppressione dello sportello senza alcuna consultazione con le comunità residenti e senza una valutazione degli effetti negativi sulla collettività. “Ricordiamo – si legge nella nota – che l’ufficio postale di Villa Tordinia è posto al centro di una zona in forte espansione urbanistica e serve, attualmente, circa 3000 residenti (di cui gran parte anziani), nonché una consistente utenza di passaggio prodotta dall’intenso traffico veicolare tra Teramo e Montorio. Poste Italiane, stando ai comunicati diffusi, avrebbe disposto il trasferimento degli uffici in forza di una pretesa “razionalizzazione” del servizio, senza in realtà specificare quali criteri di economicità e funzionalità siano stati presi in considerazione. L’Amministrazione Comunale, invece, aderendo o promuovendo questa scelta, ha di fatto contrapposto gli interessi di due comunità, perseguendo una gretta logica localistica dal sapore pre – elettorale”.

Leave a Comment