Nasce il «Premio Giorgio Binchi»

TERAMO – E’ agli "Altri Campioni", a chi si impegna e si sacrifica senza riuscire ad arrivare al traguardo, a quelli che brillano più di sudore che di medaglie, è ai Giorgio Binchi che sono stati e che saranno sparsi nel mondo, a cui è dedicato il Premio Internazionale "Altri campioni". L’iniziativa, promossa dall’associazione Interamnia World Cup, è quella di dare visibilità alle piccole realtà sportive che in qualche modo di sono distinte pur non avendo ricevuto la ribalta delle cronache. Il premio è dedicato a Giorgio Binchi, il dirigente che alla Coppa Interamnia ha dedicato tutto il suo entusiasmo, restituendo allo sport la sua natura, quella fatta di gambe e cuore. Il premio, presentato oggi al Comune, intende evidenziare l’opera di dirigenti, di organizzazioni di tutte le discipline sportive e istituzioni che si sono distinti in campo internazionale realizzando con pochi mezzi, come dimostra l’esperienza della Coppa Interamnia, iniziative in linea con il più genuino spirito sportivo. "L’assegnazione del Premio, che avrà cadenza annuale – ha spiegato il presidente dell’Interamnia Cup, Pierluigi Montauti – è determinata da una Commissione Giudicatrice di cui sono chiamate a far parte autorevoli personalità di valenza nazionale e internazionale nel mondo dello sport, della cultura, della comunicazione e della società civile in rappresentanza dei 5 Continenti". La Commissione, presieduta dal campione olimpionico di atletica leggera, Livio Berruti, premierà le candidature i cui interventi hanno segnato tappe significative ed importanti in relazione agli obiettivi del Premio. "E’ una intuizione originale e uno splendido modo per ricordare Giorgio Binchi – è stato il commento del sindaco Gianni Chiodi -. Fu lui a ricordarmi che le sconfitte hanno la stessa dignità della vittoria. E’ un premio che porta avanti la cultura del valore e dello spirito di sacrificio".

Leave a Comment