Controlli ambientali nel periodo estivo

TERAMO – Il monitoraggio del territorio e l’accertamento di situazioni pericoloso sotto il profilo ambientale sono state al centro di un incontro del Comitato operativo per inquinamento fluviale (C.O.I.F.) finalizzato a definire gli accertamenti estivi lungo i corsi pluviali della provincia durante il periodo estivo. Oltre la verifica delle situazioni rilevate dai sopralluoghi, informa un comunicato, sarà avviata anche l’attività di accertamento degli accumuli di materiali abbandonati lungo i fiumi e torrenti, che coinvolgerà successivamente le amministrazioni locali e gli enti competenti per la rimozione degli stessi e la bonifica dei siti. Al momento le prime attività interesseranno il fiume Vomano ed i torrenti Vibrata e Mavone. “Anche il corpo delle Capitanerie di Porto è entrato a far parte del Comitato operativo per l’Inquinamento Fluviale – si legge nella nota della Prefettura – la partecipazione dell’ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova alle attività consentirà di ottimizzare ulteriormente l’azione sinergica di verifica e di accertamento svolta lungo i corsi d’acqua della provincia, armonizzandola con quella di tutela ambientale delle coste svolta dal comitato.

Leave a Comment