Calano gli investimenti in Abruzzo

TERAMO – I finanziamenti bancari in Abruzzo hanno subito un rallentamento: il calo è stato contenuto nelle famiglie, dall’11,2% al 9,9%, e più accentuata per le imprese, flessione (-2,6%), anche se lieve, nei mutui alle famiglie per l’acquisto della casa. E’ quanto emerge dal rapporto "L’Economia dell’Abruzzo nell’anno 2007". E’ fortemente calata la quota dei contratti a tasso indicizzato, passata dal 70 al 32,1% del totale dei mutui erogati. La raccolta bancaria ha decelerato passando dal 5,9% al 4,9%: sono invece aumentati gli investimenti in titoli obbligazionari, a fronte di un calo della componente azionaria e delle quote di fondi comuni.

Leave a Comment