Melilla: «Mazzini senza personale e strumenti»

L’AQUILA – "L’Ospedale di Teramo non è in grado di fornire apparecchiature e personale per fare fronte ai bisogni dell’utenza". Lo ha dichiarato il Presidente del Gruppo Sinistra Democratica per il socialismo europeo del Consiglio regionale, Gianni Melilla, che ha presentato sull’argomento
un’interpellanza. La situazione – si legge in una nota – negli ultimi anni sarebbe peggiorata poiché alle lunghe liste d’attesa per esami diagnostici, che superano gli otto mesi nel caso delle risonanze, si è aggiunto il disservizio del reparto di urologia dove non sono stati effettuati esami ed interventi chirurgici per la protesta del direttore del reparto che, per problemi interni alla Asl, ha preso un periodo di ferie. "E’ essenziale – conclude la nota – che il personale andato in pensione venga sostituito e che la Asl fornisca un numero adeguato di apparecchiature diagnostiche per evitare i pesanti disagi che si stanno verificando".

Leave a Comment