Ambiente: il punto sulla raccolta differenziata

TERAMO – Sul diritto all’informazione in materia ambientale da parte dei cittadini, torna l’associazione Impronte che, in seguito all’allarme denunciato sull’impossibilità di avere accesso ai dati sulla raccolta differenziata in Provincia, ha ottentuto dall’Osservatorio Regionale sui Rifiuti alcuni chiarimenti. Nel frattempo nella nota si annuncia un pubblico incontro che si terrà a Teramo il 27 giugno per fare il punto sullo stato della raccolta differenziata. Questo il testo giunto al coordinatore dell’associazione di Giulianova:
 
“Gentile Enrico Gagliano,
Le rendo noto che siamo in fase di redazione del nuovo rapporto regionale sulla RD, ecco perchè non ha trovato i dati del 2007 pubblicati su internet. Inoltre mi permetto di farle conoscere che l’Osservatorio Regionale Rifiuti per realizzare il proprio rapporto si serve della collaborazione degli Osservatori Provinciali Rifiuti che sono i diretti rilevatori dei dati. Dunque per soddisfare le sue richieste dovrebbe contattare direttamente l’O.P.R. di Teramo (0861.331465). Spero di farLe cosa grata consigliandole di partecipare ad un pubblico incontro dal titolo "Produzione e raccolta differenziata dei rifiuti urbani nella provincia di Teramo "che si svolgerà a Teramo il 27 giugno alle ore 10,00 presso la Sala del Consiglio in via G. Milli nel quale la Provincia di Teramo farà il punto della situazione sullo stato della raccolta differenziata. Credo che in quella sede potrà trovare risposte alle Sue domande. Sarà mia cura, se mi darà consenso, iscriverla alla nostra newsletter (di prossima pubblicazione) con la quale l’ORR farà veicolare tutte le informazioni ambientali in possesso, inoltre, appena pronto il rapporto 2007 lo invierò alla sua e-mail. Per ciò che attiene la richiesta su Giulianova, qualora non potesse partecipare all’incontro del 27 giugno, sarà mia cura inviarLe i dati dopo tale riunione. Qualora lo ritenga opportuno può contattarci ancora anche al numero di telefono : Tel. 085.7672548. Grazie.”
Massimo Fraticelli 

Leave a Comment