PdL: Pronta la rosa dei nomi per la presidenza alla Provincia

TERAMO – Il Popolo delle Libertà ha già una rosa di nomi su cui si sta lavorando per la scelta della candidatura da proporre alla presidenza della Provincia. E’ emerso oggi nel corso della conferenza stampa di costituzione del gruppo unico consiliare del PdL composto da Carlo Taraschi (AN) in qualità di capogruppo e da Lanfranco Venturoni, Rando Angelini, Antonio Francioni, Mauro Martino (tutti di FI) e Enzino De Febis (della lista civica Venturoni Presidente). Il senatore del Pdl Paolo Tancredi, intervenuto alla presentazione, ha ribadito che il raggruppamento vuole arrivare in tempi brevi alla decisione della candidatura provinciale, scelta che sarà orientata nella direzione di candidati che abbiano visibilità, "per cui non si esclude la possibilità di proporre un sindaco o un ex sindaco". Alla luce della comunione di intenti e della concordia ribadita dalle forze politiche del centro destra e dai rispettivi segretari provinciali, si guarda con ottimismo alle prossima competizione elettorale che avrebbe, secondo le parole di Lanfranco Venturoni, "tutti i presupposti amministrativi per poter riconquistare la Provincia". Venturoni, che oggi è stato peraltro confermato alla presidenza della TeAm (vedi notizia) non ha perso l’occasione per tornare sullo scottante argomento rifiuti. "Sono trascorsi due anni mezzo dal crollo della discarica e ancora non si vede una ruspa che dia una soluzione all’imminente chiusura dell’ingresso dei nostri rifiuti nel sito di Colle Cese". E tornando alla politica:"La Provincia – ha ribadito il consigliere del Pdl – ha dimostrato di non avere soluzioni ai problemi dei cittadini e noi, dal canto nostro, stiamo già lavorando alle candidature per non commettere errori di mancanza di tempi preparatori come è avvenuto in passato". "Viabilità in stato comatoso, cultura in abbandono, assenza di rapporto tra Consiglio e giunta dimostrano l’inconcludenza dell’esecutivo provinciale" per il neocapogruppo Carlo Taraschi, eletto all’unanimità dal proprio gruppo.

Leave a Comment