Due serali e una pomeridiana per la prossima stagione teatrale

TERAMO – Intanto, mentre si affrontano le prime battute della polemica sulla gestione del teatro Comunale (vedi notizia sotto), la società Riccitelli annuncia "la grande novità della Stagione di Prosa 2008 – 2009", la terza replica per ogni spettacolo. Fatto che ovviamente ridurrà o addirittura eliminerà le difficoltà di molti di accedere agli spettacoli. Si tratta, spiega una nota, del raggiungimento di uno straordinario obiettivo. La terza replica per ogni spettacolo in cartellone sarà quindi articolato in due serali e una pomeridiana. "Un impegno considerevole, che nasce dalla consapevolezza di una richiesta davvero enorme andata in parte sinora disattesa. E’ stata questa la molla che ha animato una decisione coraggiosa che la Riccitelli ha potuto affrontare grazie al sostegno fondamentale della Fondazione Tercas" specifica il comunicato stampa della Riccitelli. "Una scelta che vuole essere il riconoscimento di tante importanti aspettative e che dimostra come, una volta di più, la Fondazione sia vicina alla promozione culturale e artistica della nostra città".
La nota poi entra nei dettagli più tecnici con informazioni utili agli utenti. "Il nuovo cartellone, già definito dal Direttore Artistico Ugo Pagliai, e che sarà come sempre ricco di appuntamenti prestigiosi, verrà presentato al pubblico il 3 settembre prossimo, mentre la nuova campagna abbonamenti partirà il  22 settembre. Nei giorni che intercorrono tra queste due date coloro che hanno esercitato il diritto di prelazione potranno confermare o modificare la scelta del posto. La Riccitelli auspica così di poter esaudire tutte le richieste arrivate da Teramo e dall’intera regione. Con una data in più per ogni spettacolo, dovrebbero essere azzerati i disagi relativi alle precedenti Stagioni, naturale conseguenza di una richiesta superiore all’offerta e della evidente inadeguatezza di due serate, e il  malcontento derivato dall’esercizio del diritto di prelazione, che sembrava nuovamente penalizzare una parte di pubblico. Per  tutti coloro che sono animati da una grande e rinata passione per il teatro c’è ora una poltrona disponibile".

Leave a Comment