Micro spazi – Macro luoghi: c’è la commissione giudicatrice per i 60 progetti

TERAMO – E’ stata designata la Commissione Giudicatrice del Concorso internazionale di idee per la riqualificazione degli spazi pubblici nel Centro Storico della città di Teramo, denominato: “Micro spazi – Macro luoghi”, informa una nota dell’ufficio stampa del Comune, che specifica che “Sono state individuate figure professionali di altissimo livello, a conforto di una iniziativa che prelude ad una riqualificazione di livello del cuore cittadino”. Il concorso, ideato e promosso da Massimo Vitelli Assessore all’Architettura della Città, si inserisce, informa ancora la nota, tra le attività e le iniziative avviate dall’Amministrazione Comunale nell’ambito del programma di marketing strategico territoriale. Finalità del concorso è di raccogliere idee e proposte progettuali relative ad una serie di spazi da trasformare in luoghi urbani, capaci di attrarre sia l’apertura di nuove attività sia la frequentazione del pubblico. Il luogo di riferimento delle proposte progettuali è costituito dall’intero ambito del centro storico, con l’intento di perseguirne una valorizzazione basata non su soluzioni semplicistiche di arredo urbano o di ripavimentazione, specifica il comunicato stampa, ma sulla individuazione di soluzioni capaci di connettere tra di loro i diversi poli attrattivi esistenti, creare circuiti di valorizzazione storico-culturale, favorire la connessione con altre zone della città; progettare modelli di riferimento utilizzabili anche in altre aree. Alla  segreteria organizzativa sono pervenute 105 iscrizioni, 8 delle quali da Paesi europei quali Spagna, Portogallo, Austria,  Germania e Francia.  I plichi giunti entro i termini stabiliti contenenti le proposte progettuali sono stati invece 60. La Commissione, che si riunirà per la prima volta il prossimo 27 Giugno, valuterà gli elaborati – che sono stati presentati in forma anonima –  e quindi designerà i 5 progetti  vincitori della prima fase del Concorso. Quindi si aprirà la seconda fase, la cui conclusione, con la designazione del vincitore e l’apertura della mostra dei progetti, è prevista per novembre 2008. I nomi e i ruoli dei componenti della commissione giudicatrice: Jose Luis Vallejo – Professore presso l’Università Politecnica di Madrid e membro dell’equipe “Ecosistema urbano” dedicata all’investigazione e al disegno ecologico dei nuovi progetti di architettura; Rosario Giuffrè – Professore ordinario Dipartimento di Arte, Scienza e Tecnica del costruire della Facoltà di Architettura dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Prorettore dell’Università di Reggio Calabria; Pierluigi Properzi – Professore ordinario di Tecnica Urbanistica e Pianificazione territoriale presso al Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila, Vice Presidente dell’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU); Paolo Desideri – Professore ordinario di Composizione Architettonica e Urbana preso l’Università Roma 3; Maria Federica Ottone – Ricercatore universitario presso la Facoltà di Architettura di Ascoli Piceno; Sergio Cavalieri – Presidente dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Mantova; Stefano Mariotti – Dirigente del IV Settore Urbanistica e Pianificazione territoriale del Comune di Teramo.

Leave a Comment