Lotto Zero: l’ANAS risponde ma è vaga

TERAMO – E’ un po’ vaga e senza certezze definitive la risposta che Pietro Ciutti, Presidente dell’ANAS ha inviato al Sindaco Chiodi, per fare il punto sul Lotto Zero.  Nella lettera, il cui tono appare peraltro leggermente risentito, vengono indicate due date: il 15 settembre per la conclusione dello svincolo Teramo Centro e  un generico novembre per quella della statale 80. Niente di più, se non un passaggio che sembra dire che ancora tutto è possibile: "Il rispetto delle date indicate è condizionato dalle attuali difficoltà operative conseguenti ai crescenti incrementi dei costi delle materie prime, circostanza che crea non poche difficoltà con l’imprenditoria del settore".
C’era poi l’altra questione sollecitata da Chiodi, quella del risarcimento ai proprietari degli immobili danneggiati dai lavori e sfrattati. Anche qui poche righe, per annunciare semplicemente che la vertenza con la ASL di Teramo è stata positiva per l’ANAS. Criptica la considerazione che segue nella lettera: "Ciò impone un diverso approccio per la soluzione delle annose vicende con i terzi interessati dalle opere stradali". Chiodi, evidentemente non soddisfatto, annuncia che coinvolgerà i parlamentari teramani per arrivare fino al Ministro delle Infrastrutture e chieder un suo intervento per "dare giustizia ai nostri concittadini".

Leave a Comment