Arrestato sotto gli occhi del padre

TERAMO – Sembrava un ragazzo modello e lo stesso padre, durante la perquisizione dell’auto, ripeteva che i poliziotti si stavano sbagliando. Ma ha dovuto arrendersi all’evidenza, quando dalla tasca dei pantaloni del figlio, il ventunenne teramano V.S., è saltato fuori un involucro con 2 grammi di eroina. Ancor più stupefatto è stato quando, nella camera da letto del giovane, gli agenti della questura teramana hanno scoperto, ben nascosti in un pacchetto di sigarette, celato all’interno di un piumone dentro un armadio, un altro involucro con 50 grammi di eroina e 30 circa di hashish. Non era finita qui perchè una scatola di scarpe fungeva da nascondiglio di un bilancino di precisione, 10 compresse di subutex, un coltell, bussolotti in plastica per contenere la sostanza stupefacente e circa 300 euro in contanti. A quel punto è scattato l’arresto per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti; si indaga sui contatti che il giovane potesse avere e a questo proposito utili protrebbero essere i tabulati telefonici di alcuni cellulari trovati nell’abitazione.

Leave a Comment