Legge antisindaci: rinvio, riflessione e tensioni

L’AQUILA – Rinvio in Consiglio regionale per la legge “antisindaci”. Nelle prossime ore il PD lavorerà per verificare le condizioni di una possibile soluzione e, al tempo stesso, coinvolgerà la comunità degli amministratori locali sulla possibilità di abrogare la legge “antisindaci”. Lo comunica il gruppo dei consiglieri regionali del PD che specifica che il Consiglio di oggi ha affrontato  il tema dell’abrogazione della L.R. 51/2004, che fa da corredo alla legge elettorale, intervenendo sulla materia dell’incandidabilità e incompatibilità”. I consiglieri del PD “hanno ritenuto – si legge nella nota – di accogliere la proposta fatta da alcuni, nella Conferenza dei Capigruppo, di un rinvio del voto in aula per consentire un approfondimento tecnico-giuridico da parte degli uffici competenti. Le obiezioni del centrodestra circa la legittimità di procedere all’abrogazione della legge (la famigerata legge ‘anti-sindaci’, approvata dalla Destra con un blitz nella scorsa legislatura) nascondono una precisa volontà politica: quella di non cambiare”. Il comunicato spiega ancora “Abbiamo inoltre ritenuto utile il rinvio anche perché all’interno della maggioranza, l’obiezione di alcune forze politiche alleate, circa l’inopportunità di procedere all’abrogazione, sono apparse insuperabili in una situazione di forte tensione”.

Leave a Comment