Il centrosinistra non vuole andare al voto

TERAMO – Si vuole impedire ai cittadini di tornare subito alle urne. E’ questo il motivo per cui il centro sinistra vuole la modifica della “legge antisindaci”. E’ l’interpretazione del coordinatore comunale della lista civica di Teramo “Al centro con Chiodi”, Roberto Canzio, che in una nota tratta anche  l’argomento legato al commissariamento di Teramo. “In merito alle voci secondo cui il Sindaco Chiodi non avrebbe dovuto dimettersi in quanto la Città di Teramo sarà costretta a subire dieci mesi di commissariamento – scrive Canzio – dopo aver chiarito che il Commissario non bloccherà l’azione amministrativa ma potrà operare per condurre l’ordinaria amministrazione (che significa portare a conclusione le numerose opere iniziate dall’amministrazione Chiodi) e dopo aver chiarito come l’eventualità che Chiodi venga candidato a Governatore  porterebbe benefici all’intera Provincia teramana, andrebbe ricordato come Teramo – ironizza il coordinatore della lista civica – ha già conosciuto gli effetti del commissariamento nei dieci anni di amministrazione del centrosinistra, dal 1994 al 2004, in quanto si è operato esclusivamente per l’ordinaria amministrazione (laddove si escludano il cinema in piazza e i chilometri di marciapiedi)”.

Leave a Comment