Banca Tercas Teramo: il "grande colpo"

TERAMO – La Banca Tercas Teramo ha ingaggiato la forte guardia statunitense Jaycee Carroll. Lo comunica la società in una nota in cui definisce l’operazione un “grande colpo”. Nato il 16 Aprile 1983 nel Wyoming, 188 centimetri di altezza, Carroll “è una guardia micidiale” spiega la nota. Si tratta di un tiratore incredibile, con medie altissime, dotato di un fisico resistente ed in grado di fornire performance atletiche importanti, che lo rendono anche un buon difensore. In campo è velocissimo ed ama prendere  blocchi per poter arrivare al tiro da fuori in sospensione, essendo dotato di un rilascio di palla immediato.E ’ appena uscito da Utah State University, dove ha giocato negli ultimi quattro anni, e dove resterà per sempre negli annali, essendo diventato il miglior realizzatore nella storia dell’ateneo.
Davvero impressionanti le cifre che Jaycee Carroll ha fatto registrare durante la sua militanza con gli Aggies di Utah State: nell’ultimo anno, infatti, ha viaggiato alla clamorosa media di 22.4 punti in 37.3 minuti di utilizzo. Strepitose le percentuali dal campo: 52.6% col 49.8% da tre e il 91.9% ai liberi, statistiche che lo rendono un tiratore affidabilissimo dal perimetro e praticamente infallibile dalla lunetta. Per lui nel 2007/2008 anche 6 rimbalzi catturati ad incontro con 2.2 assist e 0.9 recuperi. Jaycee Carroll è il tipo di giocatore che mancava alla Banca Tercas Teramo e che si incastra benissimo nel roster che i biancorossi stanno allestendo, secondo il comunicato, che dice ancora:”La nostra società è così riuscita a portare a Teramo un giocatore ambitissimo da molte piazze del basket italiano ed europeo, che ha ottimamente figurato anche durante l’ultima Summer League (Orlando e Las Vegas) dove ha indossato la canotta dei Toronto Raptors”. “Sono convinto che la tifoseria si innamorerà di Jaycee Carroll – è il primo commento del presidente Carlo Antonetti – un tiratore micidiale e primo rookie a venire a Teramo. Importante sarà il contributo che Carroll potrà dare alla nostra squadra”. Felice dell’arrivo di Jaycee Carroll anche coach Andrea Capobianco: “E’ un giocatore che nasce bravo a tirare sugli scarichi e in uscita dai blocchi, capace di adeguarsi alla squadra. E’ giovane e dovremo essere bravi a faro inserire nel modo migliore. In difesa può darci una grande mano, e dovrà farlo, perché è dalla difesa che dovranno nascere le nostre sicurezze”. Jaycee Carroll inizia la sua avventura alla Utah State University nel 2004/2005 quando, nell’anno da matricola, fa già intravedere tutto il suo talento: 14.7 punti col 52.3% dal campo e il 47.6% da tre, 4.3 rimbalzi 1.5 assist. L’anno dopo, il 2005/2006, realizza 16.3 punti, cattura 3.5 rimbalzi e serve 2.6 assist ad incontro, tirando col 46.5% dal campo e il 45.1% da tre. Nel 2006/2007, in 35 partite, 21.3 punti di media, col 52.7% dal campo e il 43.2% da tre, 6.3 rimbalzi e 1.8 assist.

Leave a Comment