La Sup ha completato l’esame del Prg

TERAMO – Nel più rigoroso rispetto delle regole istituzionali e nella migliore tradizione dei comportamenti corretti cui il presidente D’Agostino ci ha abituati, con la seduta di oggi, la Sezione Urbanistica Provinciale ha completato l’esame del Piano regolatore del Comune di Teramo; lo strumento urbanistico era stato trasmesso all’ente il 31 luglio scorso. Lo comunica l’ufficio stampa della Provioncia di Teramo. In particolare sono state esaminate le controdeduzioni dell’amministrazione comunale e sono stati verificati gli adeguamenti alle prescrizioni del primo parere di conformità della Sup. Considerato che la legge assegna 90 giorni per la formulazione del parere definitivo di conformità al Piano Territoriale Provinciale, sia la fase istruttoria approntata dagli uffici dell’assessorato all’Urbanistica, sia il riesame del PRG, sono stati condotti, sottolinea il presidente Ernino D’Agostino: “con una celerità che non ha precedenti. Devo ringraziare dirigenti, personale e componenti della Sup per la disponibilità dimostrata e per aver sacrificato parte delle loro ferie per l’esame di PRG di Teramo. Adesso si procederà nel tempo più breve possibile alla formulazione del parere definitivo e alla sua successiva adozione da parte del Dirigente del settore”. Nel corso della mattinata, il Presidente, ha avuto modo di incontrare l’assessore all’urbanistica del Comune di Teramo, Enrico Mazzarelli, per uno scambio di informazioni e valutazioni.“La Provincia – ha affermato D’Agostino – ha dato nuovamente prova di un atteggiamento di piena collaborazione istituzionale e al tempo stesso di rigore tecnico e procedurale nell’esame di uno strumento urbanistico importante non solo per la città di Teramo ma per tutta la comunità provinciale. Le strettoie temporali, che tuttora sussistono, sono derivanti dalle dimissioni del Sindaco Chiodi e dall’eventuale scioglimento del Consiglio Comunale di Teramo e non sono, è del tutto evidente, imputabili in alcun modo alle modalità poste in essere dalla Provincia”.

Leave a Comment