"Insopportabili ulteriori imposte all’Abruzzo"

PESCARA – Il vicepresidente vicario della Regione Abruzzo, Enrico Paolini, ha inviato oggi una nota ai ministri Raffaele Fitto e Maurizio Sacconi, e al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Gianni Letta, con la quale chiede che si ”renda nota la data del Consiglio dei Ministri in cui si discuterranno i termini del commisariamento ad acta, previsto per l’Abruzzo”. Paolini, nella stessa nota, sottolinea di essere pervenuti ad una ”significativa riduzione del disavanzo stimato di circa 300 milioni di euro”, aggiungendo che la ”riduzione potrebbe sfiorare un terzo della somma”. Paolini sostenendo le ragioni dell’Abruzzo ha aggiunto che ”la delicatezza della situazione istituzionale della Regione obbliga a ricordare che sarebbe insopportabile, sia sul piano economico-sociale che su quello istituzionale, un qualsiasi aumento delle imposte”; concludendo che ”va garantito un quadro di serenuita’, alla vigilia di delicate elezioni che dovranno porre termine alla crisi istituzionale gravissima apertasi il 14 luglio”. (fonte ASCA)

Leave a Comment