Vasco Rossi, scatta la prova evento

TERAMO – E’ il giorno dell’evento, il giorno del concerto data zero del tour autunnale di Vasco Rossi. A Teramo, al nuovo stadio di Piano d’Accio. Un progetto che si avvera, quello di far diventare questa città sede di appuntamenti di grande richiamo. E oggi è anche un vero e proprio banco di prova per capire se Teramo è in grado di sostenere questo urto, se è capace di organizzare e gestire un evento. A vivere un appuntamento con la storia. Per l’esibizione della rockstar emiliana sono attesi 20.000 spettatori paganti, almeno altri 4.000 senza tagliando è probabile che si acconteteranno di sentire la sua voce e la musica della sua band dall’esterno del mega parcheggio. L’assalto è cominciato di buon’ora questa mattina, giovanissimi sono in fila dinanzi ai botteghini per ritirare i biglietti acquistati sui circuiti sul web ma anche accaparrarsi un buon posto sull’immenso settore prato allestito all’interno del nuovo stadio da 8.800 posti a sedere. Tre grandi parcheggi gratuiti, capaci di 9.000 posti auto, sono stati ricavati intorno alla zona del centro commerciale e sono sorvegliati dai volontari della Protezione civile della Cives. Accurato il sistema di sicurezza, si attendono numerosi agenti di rinforzo dai reparti mobili: già questa mattina, tra decine e decine di bagarini che vendono biglietti di tribuna anche sopra i 200 euro, i poliziotti hanno sorpreso e fermao una decina di borseggiatori sicliani, poi rilasciati. Apertura dei cancelli alle 15, il concerto inizia alle 21.15 e durerà due ore e mezza.

Leave a Comment