I pruriti pre-elettorali non risparmiano la Coppa Interamnia

L’AQUILA – Nel vortice delle argomentazioni pre-elettorali non viene risparmiata nemmeno la Coppa Interamnia. Il capogruppo del Ppe-Dc in Consiglio regionale, Angelo Di Paolo, in una nota esprime perplessità sulle competenze esercitate dall’attuale consiglio regionale, competenze che, stando al parere dell’Ufficio Legislativo del Consiglio regionale, dopo la caduta del governo Del Turco, dovrebbero essere depotenziate fino all’insediamento di un nuovo Consiglio. Su queste argomentazioni, Di Paolo poggia la tesi di una legge ”ingiustificata” depositata il 7 agosto con cui si vuole concedere un contributo alla Coppa Interamnia (svoltasi lo scorso mese di luglio) e dunque,  a ”Consiglio scaduto” e ”per giunta a sanatoria”. Di Paolo, in premessa, non discute “la portata e la validità della manifestazione". Ciononostante, tra le polemiche sui voti di scambio, il consigliere allude al contributo della Coppa Interamnia come ad uno stanziamento finalizzato per ottenere voti per il legislatore che ha depositato la proposta di legge. Vale la pena ricordare che alla Coppa Interamnia, ben prima della caduta del governo regionale, erano stati tagliati 100mila euro, fondi promessi (e impegnati dagli organizzatori) ma che non sono mai giunti alla manifestazione teramana per via dei rovinosi tagli effettuati nell’ottobre scorso dalla ex Giunta regionale, per colmare il famigerato deficit sanitario. A quell’epoca, tutti i rappresentanti teramani delle istituzioni, si fecero carico del problema dei mancati finanziamenti sostenendo la necessità di una copertura legislativa (quindi di una legge regionale) alla manifestazione teramana che da 36 anni rappresenta una voce importante per l’economia della nostra Provincia. Dunque, come dire, un parere politico "bipartisan" e non di un solo proponente. Crediamo sia il caso di entrare nel merito di ciò che tocca la teramanità, in particolare di quello che costituisce volano per lo sviluppo sociale, culturale, sportivo e chi più ne ha più ne metta quando si parla di Coppa Interamnia. Ben venga una legge regionale, chiunque la proponga, anche perchè è nel dovere di chi fa il consigliere regionale. Se poi sia a sanatoria beh, questo è colpa della politica e dei tempi della politica e non crediamo sia un carico che si possa addebitare alla Coppa Interamnia, nelle cause e negli effetti. Qualcuno lo spieghi al consigliere Di Paolo.

Leave a Comment