Illeciti ambientali al porto di Giulianova

TERAMO – Mancanza di pulizia e problemi di inquinamento sono stati segnalati all’associazione dei “grillini”, coordinati da Vincenzo Santuomo, nei riguardi del porto di Giulianova da alcuni cittadini. I problemi segnalati, informa una nota, serebbero imputabili a comportamenti illeciti e alla mancanza di controlli da parte dell’Ente porto. L’allarme ambientale denunciato dai cittadini riguarda in particolare la raccolta dei rifiuti pericolosi come previsto dalle norme ambientali. Secondo quanto si apprende dalla nota, le imbarcazioni ogni anno vengono sottoposte a lavori di manutenzione, in particolare dagli scafi va tolto il velo di vernice antivegetativa contenente alte percentuali di metalli pesanti e sostanze chimiche che dovrebbero essere smaltite. In realtà  le sostanze sarebbero disperse in aria, a terra e in mare senza la vigilanza della Capitaneria e senza che, sostengono i grillini, l’Ente Porto crei le condizioni per il rispetto delle norme vigenti. Tra le contraddizioni segnalate, ci sarebbe anche il finanziamento e la promozione dell’Ente Porto per l’ampliamento dello stesso, ampliamento che non prevederebbe infrastrutture adatte ad ospitare un numero elevato di imbarcazioni mancando, ad esempio, la fogna.

Leave a Comment