Sanità: con il commissario niente più spoil system

TERAMO – La nomina del commissario ad acta per il piano di rientro, in Abruzzo, significa anche qualcosa per i direttori generali. Infatti in base a un decreto dell’allora ministro Padoa Schioppa il commissario ad acata ha la facoltà, tra l’altro, di proporre al sostituzione dei direttori generali delle Asl. Così, essendo improbabile che lo faccia oggi, in questi ultimi giorni prima delle elezioni (anche perchè forse non è necessario sostituire nessuno) è prevedibile che dopo le elezioni, in caso di vittoria del centro destra, non ci sia spoil system e che i direttori generali vengano sostituiti (seppur sempre dalla giunta regionale), su proposta del commissario. E’ vero anche, in caso di vittoria del centro sinistra, che la giunta in carica potrebbe vedersi proporre la sostituzione di alcuni direttori generali che sempre il centro sinistra aveva voluto ai vertici delle aziende sanitarie locali. Per ora solo una curiosità, questa dei poteri del commissario, che tra qualche mese potrebbe creare sorprese e chissà quante polemiche politiche.

Leave a Comment