Cinesi nascosti dentro le botole

CASTELLALTO – Un imprenditore di Castellalto, B. F., titolare di un’azienda di confezioni, è stato indagato in stato di libertà dalla Polizia per impiego di manodopera di cittadini clandestini e per favoreggiamento della permanenza di extracomunitari irregolari sul territorio nazionale. I militari, infatti, hanno trovato all’interno dell’azienda, nascosti anche in alcune botole, 12 cinesi di cui tre senza permesso di soggiorno. La Direzione Provinciale del Lavoro ha sospeso l’attività della ditta in quanto i lavoratori non assunti regolarmente superavano il 20% del totale. Ulteriori accertamenti sono in corso da parte della Guardia di Finanza.

Leave a Comment