Il primo "no" a Mazzarelli candidato sindaco del PdL

TERAMO –  "Senza An progetti e candidature sono soltanto velleità di politici con tendenza alla miopia". E’ uno dei secchi passaggi del duro intervento politico, affidato a un comunicato stampa, del presidente del circolo ambientale "Marzio Tremaglia" di Teramo, Ugo Di Nicola che sembra proprio scandire il suo "no" a Mazzarelli candidato sindaco. Nell’altolà del circolo per la candidatura del Pdl alle prossime comunali non  si fanno nomi ma le allusioni e i riferimenti sono piuttosto espliciti. La nota reclama "pari dignità, tra i partiti dell’alleanza elettorale Pdl, nonchè tra questi e le forze politiche che vorranno condividere un progetto unitario per le elezioni comunali 2009". C’è un invito a tutti gli esponenti "irrequieti del centrodestra a dare prova di maturità umana e politica, frenando la propria giovanile esuberanza e recuperando lo spirito di gruppo". Il documento , che parla anche di "yuppie fuori moda" e che respinge "i predestinati e gli uomini designati dalla Provvidenza" sia alla carica di sindaco che a quella di assessore, specifica che le candidature vanno prima "esaminate e selezionate all’interno di ogni singolo raggruppamento politico o civico, poi portate al tavolo della concertazione con le forze alleate e infine, definite le scelte, proposte alla cittadinanza sovrana". Insomma, uno stop a chi si "allarga" in questi giorni di attesa prefigurando lo scenario del dopo Chiodi, magari con quest’ultimo candidato ufficiale alla presidenza della Regione. In conclusione il circolo di An sembrerebbe esplicitare quello che sin qui il partito non ha mai detto, visto che non c’è stato nessun commento sulle comunali ma nemmeno sulle regionali, anche se il candidato del partito è Di Stefano e non certo Chiodi.  

Leave a Comment