Diminuiscono i reati sulla costa teramana

TERAMO – Diminuiscono i reati nei comuni della fascia costiera in provincia, in particolare le flessioni riguardano furti, truffe e rapine. Il Coordinamento tecnico delle forze di Polizia ha esaminato i dati emersi dal piano di potenziamento dei servizi di vigilanza estiva 2008 da cui si è evinto un trend positivo rispetto lo scorso anno. E’ significativo il dato di Roseto che ha registrato una diminuzione dei reati del 22,97% a fronte del posto di polizia stagionale negato al Prefetto da parte del ministero dell’Interno che si era reso disponibile a concedere solo le due pattuglie ippomontane. Significativi sono i numeri registrati nell’ambio della contraffazione con oltre 3mila fra Cd e Dvd sequestrati e altri 10mila di articoli fra accessori, abbigliamento e oggettistica. Il potenziamento dei servizi di controllo e prevenzione ha registrato rispetto allo scorso anno una diminuzione di 180 reati con 365 persone fermate o arrestate. In tema di "mare sicuro" rilevanti sono i numeri emersi dai servizi di pattugliamento con 25 operazioni di soccorso e 21 persone tratte in salvo, mentre sono state comminate 192 sanziioni che hanno rigardato violazioni delle norme sull’immigrazione, delle norme ambientali e in materia di demanio marittimo. "Sono risultati – ha dichiarato il Prefetto, Francesco Camerino – che premiano l’impegno profuso, con spirito di abnegazione e spiccato senso del dovere, dalle Forze di Polizia, che hanno garantito comunque, nonostante la negata assegnazione delle unità di rinforzo richieste, una estate tranquilla ai teramani ed a tutti coloro che hanno scelto la nostra provincia come meta di vacanza”.

Leave a Comment