Dal carcere opportunità di lavoro

TERAMO – Sono stati 70 i detenuti che hanno usufruito dei servizi erogati dallo sportello del Centro per l’Impiego all’interno dell’istituto penitenziario di Castrogno. Sono i numeri raggiunti dal progetto Intra, con la quale la Provincia intende favorire il reinserimento lavorativo e sociale di chi si trova o è stato in carcere. Delle azioni integrate per la transizione al lavoro di detenuti ed ex detenuti e dei risultati del progetto Intra si parlerà domani all’istituto alberghiero Di Poppa, alla presenza dei rappresentanti degli enti partner a livello locale e nazionale. Grazie alle iniziative messe in campo dal progetto, informa una nota, nel carcere di Castrogno lo sportello del Centro per l’impiego è attivo da un anno con diversi servizi quali il Silus (servizio dedicato agli utenti svantaggiati), la mediazione culturale e l’orientamento. Nell’arco dell’intera durata del progetto, sono state realizzate azioni dirette alla costruzione di  strategie rieducative offrendo ai detenuti la possibilità di acquisire competenze  lavorative.  “Riteniamo un fatto importante – ha dichiarato il presidente della Provincia, Ernino D’Agostino – che nel corso del progetto si sia realizzata  una rete fra i principali soggetti che, nei territori delle province di Chieti, L’Aquila e Teramo, operano a favore di detenuti ed ex detenuti. La rete assicura un’ampia partecipazione alle attività previste dal progetto e promuove il consolidamento delle esperienze positive realizzate attraverso di esso”. In futuro, informa il comunicato, anche servizi come la “creazione d’impresa” saranno a disposizione dei detenuti, che per il momento possono partecipare all’interno dell’istituto penitenziario ad una serie di seminari informativi sul tema gestiti da Confcooperative

Leave a Comment