Tekno, senza Maretic aspetta il Conversano

TERAMO – Di ritorno da Siracusa e sulla strada di Prato. Potrebbe essere riassunto così il momento della Teknoelettronica Teramo, chiamata domani (sabato 9 novembre, ore 18) a ricevere al Palagiorgiobinchi la visita dell’Indeco Conversano nella sesta giornata di andata del campionato di Serie A d’Elite di pallamano maschile. Battuta appena due giorni fa in Sicilia dall’Albatro, la squadra biancorossa cerca contro i pugliesi di interrompere la serie negativa che dura ormai da quattro turni e ritrovare magari quello smalto, brillante e incisivo, dell’esordio vittorioso contro i campioni d’Italia del Casarano. Impresa impegnativa ma non impossibile, se si ripensa all’unico precedente di questa stagione, giocato all’Handball Trophy di Rubiera a settembre: la Teknoelettronica è stata infatti l’unica formazione a bloccare sul 16-16 i conversanesi, poi vincitori imbattuti del Trofeo. Per farlo i teramani di Riccardo Trillini dovranno trovare tutte le forze necessarie, senza poter contare sull’apporto di Mario Maretic, già costretto a saltare Siracusa per lo stiramento di un adduttore, oggi confermato dall’ecografia a cui è stato sottoposto. Per lui qualche giorno di forzato riposo in attesa di riaverlo nella prossima trasferta di Prato (venerdì 14 novembre in diretta Sky Sport), partita fondamentale di questa prima parte di stagione. Rientra a disposizione anche capitan Massimiliano Corrado così come Angelo Limoncelli, entrambi assenti nella trasferta siciliana. A dirigere il match sono stati designati gli arbitri Cason e Cattozzo.

Leave a Comment