BancaTercas spezza la striscia negativa

TERAMO – Fa festa la BancaTercas Teramo, che batte la Eldo Caserta (89-82) in un match dal risultato già importante e spezza la striscia di tre sconfitte consecutive. Tre canestri e qualcosa, alla fine, sono quello che viene fuori da una partita equilibrata che le due squadre si sono equamente divise anche nella gestione. Bene Teramo in partenza, meglio Caserta alla media distanza, cinici i biancorossi di Capobianco nell’ultimo periodo, lì dove le triple di Hoover e la caparbietà di Moss (mvp della serata con 21 punti, 4 assist e l’80% ai tiri) hanno determinato la svolta della partita. Una volta Teramo, una volta Caserta, entrambe hanno tentato il break decisivo fino al massimo di 7-8 punti di vantaggio, vedendosi però riprese nel breve volgere di qualche capovolgimento di fronte. Caserta mette in campo anche gli acciaccati Diaz e Di Bella, e alla lunga risente troppo dei 4 falli sul groppone di Frosini e dello stesso giovane play, mentre Teramo manda in doppia cifra sei giocatori e a tratti appare irresistibile negli affondo di Hoover e di Moss. Merito alla squadra di Capobianco di averci creduto quando sembrava che Caserta, a cavallo tra i due tempi, avesse messo una marcia in più: il 38-41 di fine secondo quarto diventa nel terzo periodo, al 27′, il +9 per la squadra di Frates (54-63). E’ l’acuto della Eldo che però è destinato a spegnersi perchè Teramo arriva e sorpassa: in dieci minuti, al 36′, sono i padroni di casa a guadagnare il +9 (83-74): la tripla è di Hoover, la terza consecutiva, e la partita in sostanza si chiude qui, nonostante il tentativo di Foster di tenere gli ospiti al traino.
Lo scout dell’incontro:
BancaTercas Teramo batte Eldo Caserta 89-82 (21-18, 38-41, 66-67)
BANCATERCAS TERAMO: Hoover 13, Brown 15, Carroll 12, Poeta 13, Amoroso 13, Jaacks, Piazza, Lulli, Cerella 2, Moss 21. N.e. Marzoli, Pellegrino Yasakov. All. Capobianco.
ELDO CASERTA: Larranaga 10, Frosini 6, Di Bella 16, Michelori 8, Diaz 11, Foster 14, Brkic, Slay 17. N.e. Santoro, Parrillo, Porfido, Martin All. Frates.
ARBITRI: Paternicò. Begnis, Sardella.
NOTE: tiri liberi Teramo: 15/23; Caserta: 15/17; tiri da tre Teramo: 8/15; Caserta:  9/26; rimbalzi Teramo: 32; Caserta: 30. Usciti per 5 falli: Di Bella (38’02); Amoroso (38;12"). Spettatori: 3.300 circa, di cui 200 da Caserta. Osservato un minuto di raccoglimento prima dell’inizio del match in ricordo dei tre dirigenti e del giocatore della Juve Caserta morti in un incidente stradale.

Leave a Comment