Banca Tercas. Ad Udine per riprovarci

TERAMO- La Banca Tercas ricomincia da Udine. Ancora problemi per Jacob Jaacks, ex di turno, che ha ancora fastidio alla caviglia e non si è allenato con i compagni, e Brandon Brown, lui pure con problemi ad una caviglia e non ancora al meglio.Coach Capobianco ha detto:”Andiamo ad Udine con alle spalle una settimana di lavoro ancora una volta particolare perché i nostri lunghi non possono ancora svolgere al meglio il lavoro con i compagni. Ciò comporta situazioni sul campo ben diverse da quelle che poi andremo ad affrontare in partita. Udine è un’ottima squadra, che ha vinto contro Roma e tenuto testa a tutte le avversarie affrontate, e che soprattutto ha fame di punti. La Snaidero ha ottimi giocatori capaci, in momenti e modi diversi, di trovare la via del canestro. Noi dovremo proseguire il lavoro fatto nel 4° quarto della partita contro Caserta, dove siamo riusciti a giocare con grande energia, riuscendo spesso a trovare l’uomo giusto in posizione di vantaggio per attaccare. A livello difensivo dovremo fare attenzione al talento dei loro giocatori. Sarà una partita dura anche a livello mentale, e dovremo essere attenti a non farci sorprendere dagli adeguamenti e dalle difese tattiche della squadra di Caja”.Alla Snaidero sempre fermo Romero, Oscar Torres si allena a parte a causa del solito polpaccio; il resto del gruppo si allena regolarmente. Finora Udine e Teramo Basket si sono sfidate 10 volte e il bilancio pende in favore dei teramani che si sono imposti in 6 occasioni. Per la gara di domani la Fip ha designato Luciano Tola di Viterbo, Dino Mastrantoni di Cisterna di Latina (Latina) e Saverio Lanzarini di Bologna.

Leave a Comment