Pronta accoglienza a Roseto per i minori stranieri

ROSETO – Roseto promuove l’accoglienza e la tutela dei minori stranieri. Il comune infatti è capofila del progetto “Rete Abruzzese per Minori Stranieri non accompagnati”  finanziato dal  Ministero della Solidarietà Sociale e dall’Associazione Nazionale Comuni d’Italia nell’ambito delle iniziative  mirate alla creazione di una rete di servizi pubblici locali di pronta accoglienza. In Abruzzo, secondo dati del 2007, è stata segnalata la presenza di 147 minori stranieri senza famiglia, ma in realtà potrebbero essere molti di più. L’87% di questi  minori non sono identificati. In prevalenza provengono da Albania, Marocco e Romania. Il progetto del comune di Roseto, informa una nota, è risultato secondo nella graduatoria nazionale ottenendo un finanziamento di 329.000,00 euro. Il progetto di fatto mira a promuovere i diritti dei minori migliorando la qualità dei servizi. I posti a disposizione sul nostro territorio sono 24 e la rete dovrà  ospitare anche minori che provengono da altre Regioni in cui non sono presenti servizi di questo tipo. La tipologia dell’intervento prevede l’accoglienza d dieci settimane con l’attivazione dell’ assistenza psicologica e legale ma anche interventi di tipo formativo come lo studio della lingua italiana e l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale attraverso una serie di adempimenti legati al rilascio del permesso di soggiorno. Al termine di questo periodo si saprà se il minore deve essere rimpatriato o se potrà essere integrato nella società italiana.”Grazie a questo progetto gli enti locali hanno la possibilità di mettere in rete risorse per accogliere i minori stranieri non accompagnati – ha spiegato  il sindaco di Roseto, Franco Di Bonaventura – che è anche delegato Unicef per la tutela dell’Infanzia e dell’adolescenza –  L’aggancio dei minori rappresenta un passaggio importante anche sotto il profilo della sicurezza sociale, perché grazie al rafforzamento e all’ampliamento dei servizi di prima accoglienza si potrà prevenire l’imponente numero di minori che fugge o si rende irreperibile”.

Leave a Comment