"I giovani dovrebbero riscoprire i grandi pensatori"

TERAMO – E’ stato Sandro Bondi, il ministro per i Beni e le Attività Culturali, a tenere a battesimo il convegno internazionale aperto a Teramo per celebrare il centenario dalla nascita di Simone Weil, ritenuta una delle più profonde pensatrici del ventesimo secolo. Il congresso, promosso dal Centro di Ricerche Personaliste di Teramo, raccoglie il contributo di autorevoli studiosi italiani e stranieri che si confronteranno sul pensiero e sulla figura della filosofa soffermandosi sul "rapporto tra persona e impersonale", una tematica ritenuta inadeguatamente esplorata nel pensiero di Simone Weil. A celebrare la sua figura nella 3 giorni di convegno, anche un ricco programma artistico, tra cui uno spettacolo teatrale a lei dedicato. "Una pensatrice che i giovani dovrebbero riscoprire – ha dichiarato il ministro Bondi – la sua battaglia per mettere in discussione i totalitarismi è un insegnamento da cui i giovani che saranno nelle fila della classe dirigente del domani dovranno attingere".

Leave a Comment