Roseto: ecco il Piano urbano del traffico

ROSETO – L’area di intervento del Piano Urbano del Traffico di Roseto va dalla Villa Comunale fino a via Adriatica e prevede una serie di interventi destinati a fluidificare il traffico sulla statale con la realizzazione di sette rotatorie, il miglioramento della sicurezza per pedoni e biciclette e la diminuzione del transito veicolare nelle strade interne. Sarà presentato domani alla collettività, che avrà 30 giorni di tempo per le osservazioni. “La sperimentazione da attuare nel segmento della città individuato rappresenta una rivoluzione – sottolinea il Sindaco Franco Di Bonaventura – sarà cambiato l’intero assetto viario per scoraggiare l’uso delle strade interne come alternativa alla strada statale. La messa in sicurezza di strade e piazze inoltre incentiverà l’utilizzo di bici e in un futuro anche la creazione di un servizio di trasporto pubblico”. Alla sperimentazione sul segmento centrale della città il Piano Urbano del Traffico aggiunge la progettazione della pedecollinare, una strade veicolare- panoramica che parte dalla zona della Teleco e prosegue fino al Cimitero del capoluogo dove ci sarà un’intersezione con la provinciale 150. ”La pedecollinare sarà una strada urbana e non una variante alla Ss 16 – ha precisato il Sindaco – è stata pensata come una cornice esterna alla città con molto verde, punti panoramici e percorsi ciclabili e pedonali protetti. La sua realizzazione inoltre ci permetterà di attivare interventi di recupero idrogeologico e dare risposta al problema della discesa di fango  trascinata dalle piogge”. Il costo dell’opera è stimato in 20 milioni di euro e si potrà finanziare in parte con fondi pubblici destinati al recupero delle criticità idrogeologiche in parte con accordi pubblico- privato.                                                                                                                         

Leave a Comment