Giochi riaperti ed ora l’Atletico ci spera

TERAMO_ Giochi riaperti. Questo il sorprendente verdetto della 22esima giornata del campionato di serie A2 di calcio a cinque. Nel girone A, la capolista Kaos Futsal – dopo la sconfitta nella finale di Coppa Italia contro il Torrino Sc e quella nel recupero contro il Centro Verde Assemini – non va oltre il 2-2 al Palasavena contro il Casinò di Venezia, che si riscatta per l’eliminazione-beffa a 33 secondi dalla sirena nella semifinale di Porto San Giorgio (Ap). La formazione di Velimir Andrejic ha ora due soli punti di vantaggio sull’Atiesse C5, che travolge 7-0 l’Atlante Grosseto cogliendo il quarto risultato utile consecutivo e condannando di fatto i toscani alla retrocessione. Successo anche per l’altra formazione sarda, il Calcio a 5 2007, che nel secondo testa-coda di giornata supera 5-1 il pericolante Torino e si conferma terza forza del girone. Prima sconfitta per l’Alma Group Magione dal ritorno in panchina di Andrea Famà: davanti ai suoi tifosi, la Fomet Imola di Mario Neri torna alla vittoria (8-4) dopo tre giornate e conquista tre punti preziosi in ottica play-off. Cade invece la F&G San Giorgio, che a Mareno di Piave si arrende 3-2 al Gruppo Fassina: la squadra di Giuseppe Mungo, in serie positiva da cinque turni, ha ora una sola lunghezza di ritardo dai marchigiani. Malgrado le squalifiche di Vinicius e Salomao, l’ Atletico Teramo riesce a battere 3-1 una Sporting Marca che nelle precedenti quattro partite aveva ottenuto 10 punti. Dopo due sconfitte consecutive, la Kiwi Canottieri Bl torna alla vittoria in casa del Centro Verde Assemini: i veneti espugnano Villaspeciosa 6-4 e tornano a sperare in un piazzamento tra le prime cinque.

Leave a Comment