Vacanze – natura: l’Abruzzo è primo

TERAMO – (Ansa) – Abruzzo e Trentino Alto Adige sono le regioni preferite da coloro che intendono fare una vacanza – natura, stando a una rilevazione di Ecotur. Inoltre, la stragrande maggioranza di chi l’ha vissuta (l’88,9%) vuole ripeterla. Dopo l’Abruzzo (30,4%) e il Trentino, le preferenze sono andate alla Sicilia (11,1%) Toscana (8,1%) Puglia (7,4%) e all’Umbria (5,2%). Dalla rilevazione di Ecotur, Borsa internazionale del turismo-natura, emergono elementi di speranza per dare risposte alla crisi del turismo. Sin qui, l’ottima notizia.
Domanda secca: riuscirà l’Abruzzo a perdere una posizione conquistata senza sforzo alcuno? Purtroppo appare possibile. Che il turismo sia l’evoluzione conseguenziale al dono delle incontestabili caratteristiche naturali della regione, sembrerebbe scontato. In realtà però sin qui nessuno è riuscito a sfruttare come vera risorsa la "naturale" dote abruzzese. L’organizzazione dei parchi evidentemente funziona, se tanti turisti vengono in Abruzzo per la natura (e soprattutto se vogliono tornarci). Allora è su questo tasto che si deve insistere, anche con la scelta di figure tecniche capaci e di rilievo. I tagli cui l’Abruzzo è costretto vista la crisi provocata dal crack della sanità, non devono toccare l’organizzazione turistica, non possono riguardare i punti di attrattiva, compresi i borghi e i piccoli centri, ne’ tanto meno le opere necessarie ad una seria viabilità. Per non parlare dell’offerta culturale..che invece è proprio la prima a risentire della scure che si è abbattuta sugli stanziamenti.

Leave a Comment