Giochi.Altri sei milioni per adeguare tutti gli impianti sportivi

TERAMO_ Arrivano 6 milioni e mezzo per i Giochi del Mediterraneo per adeguare 20 impianti che si aggiungono ai 10 già investiti. Dall’attività organizzativa e amministrativa a quella diplomatica, Pescante ha incontrato a Roma, l’Ambasciatore di Israele, Gideon Meir:  “Non potremo avere le rappresentative Israeliane e Palestinese ma mi auguro che proprio da Pescara riparta il dialogo. Già lunedì ci sarà un nuovo incontro con l’ambasciatore di Israele e, anche grazie al lavoro che sta svolgendo il nostro Ministro degli Esteri, Frattini, penso si possa essere fiduciosi”. E, sulla questione della mancata partecipazione di Israele e Palestina ai Giochi, il Commissario del Governo, ha nuovamente sottolineato tutti i tentativi fatti, in questi anni, dalla diplomazia sportiva e da lui in prima persona per modificare questa situazione. Sul Villaggio Mediterraneo e sulle polemiche di questi giorni, innescate dall’impresa realizzatrice dell’opera, c’è stato un giudizio netto: “L’organizzazione si preoccupa di far rispettare il cronoprogramma dei lavori, tutte le altre questioni non ci riguardano, sono di competenza degli enti locali”. Di finanziamenti, già concessi, questa volta, e assegnati, ha parlato il direttore Mario Di Marco: “Su 52 milioni di euro di contributi, ben 17 sono stati investiti sugli impianti; questi costituiranno il vero patrimonio di questi giochi. Per lo Stadio Adriatico abbiamo speso 10 milioni di euro e 500 mila al Palatricalle di Chieti. Con i finanziamenti che abbiamo assegnato in questi giorni, verranno effettuati interventi importanti che renderanno idonee tutte le strutture sportive interessate dall’evento”. 6 milioni e 540 mila euro i contributi assegnati per l’adeguamento di 20 impianti ubicati in diversi Comuni dell’Abruzzo: per i palazzetti  Giovanni Paolo II, Palarigopiano, Palaelettra di Pescara sono stati stanziati 175.200; per il Tennis club sempre a Pescara, 390.000 euro; per il poligono Febo 100.000,00; per il complesso Febo, sempre nella città adriatica sono stati stanziati 1.350.000: per “Le Naiadi” 1.050.000,00; per il Poligono di Manoppello 110.000; per il Palaroma Montesilvano 405.000,00; per lo  Stadio Angelini  di Chieti 140.000;  per il maneggio Teaterno 280.000; per il Lago di Bomba 400.000; per lo Stadio di Francavilla 150.000; per lo Stadio Biondi di Lanciano 480.000; per il Miglianico Golf Club 250.000; per il Palascapriano di Teramo 270.000; per il Palamaggetti di Roseto 100.000; per lo Stadio Acquasanta a L’Aquila 450.000; per il Porto Turistico di Pescara 290.000 euro; per il Campo Flacco, infine, 150.000 euro.

Leave a Comment