1000 firme al Commissario prefettizio

TERAMO – Teramo Vivi Città chiede al Commissario Prefettizio di intervenire attivando gli uffici preposti a valutare delle soluzioni immediate ai problemi che attanagliano via Savini, via Vincenzo Irelli e Porta Romana. L’associazione, in una nota, annuncia anche che la prossima settimana invierà al Commissario Prefettizio una copia del registro dove ci sono 1003 firme raccolte per la viabilità che da via Savini passa per via Vincenzo Irelli, nel quartiere di Santa Maria Bitetto, fino ad arrivare a Porta Romana. Le oltre 1000 firme raccolte a suo tempo da Teramo Vivi Città verranno accompagnate da richieste specifiche. Eccole. “Per via Savini occorre assolutamente rispettare i diritti dei cittadini che ci abitano e dare ad ogni residente che non ha un garage la possibilità di parcheggiare gratuitamente nella via. Gli abitanti di via Savini hanno il diritto di poter usufruire di posteggi gratuiti come accade in altri quartieri. Per Porta Romana, in attesa della tanto sospirata apertura del lotto zero, è necessario prendere subito delle iniziative tampone in particolare per il pericoloso incrocio che in uscita dirama il traffico verso i tigli e non solo. La zona storica di Porta Romana ha bisogno di una riqualificazione totale che passa anche dalla ristrutturazione di quell’enorme e decadente edificio ex giudici di pace. Per via Vincenzo Irelli, dove il traffico è particolarmente caotico visto anche la presenza di due supermercati praticamente attaccati l’uno all’altro, occorre decidere in fretta. Ogni giorno gli abitanti della via si trovano a lottare con una mole di traffico enorme, grossi camion parcheggiati per scaricare le merci, auto posteggiate praticamente in mezzo alla corsia dai clienti dei supermercati”.

Leave a Comment