Sindacalista abruzzese con cintura esplosiva: è testimone in un processo per stupro

TERAMO – (Ansa) – La sindacalista della Confenal trovata ieri a Roma legata e con una finta cintura esplosiva, e’ testimone a carico in un processo per stupro. Un mese fa aveva ricevuto, nella sede del sindacato nella capitale, una lettera minatoria legata alla vicenda. La donna e’ stata, con il suo sindacato, promotrice dell’esposto alla magistratura su presunte irregolarita’ e tangenti nella gestione dei cimiteri di Pescara. Nell’inchiesta e’ coinvolto anche l’ex sindaco di Pescara Luciano D’Alfonso.

Leave a Comment