Primo caso di ‘stalking’ nel Teramano

TERAMO – Anche a Teramo si registra il primo intervento di "ammonizione" previsto dalla nuova normativa contro violenza sessuale e atti persecutori, meglio conosciuti come "stalking". Il questore ha infatti adottato un ammonimento nei confronti di un uomo di mezza età, di Teramo, dietro l’esposto presentato dalla sua ex moglie, sostenuta da un’associazione per la tutela e sostegno delle donne maltrattate. Al temine dell’istruttoria, svolta dalla Questura, è stato accertato che effettivamente l’uomo da tempo aveva atteggiamenti persecutori nei confronti della donna e della figlia di lei, avuta dopo la separazione, ritenendo, senza alcuna ragione, che la ragazza fosse in realtà propria figlia naturale. Una specie di persecuzione, insomma, messa in atto con pedinamenti, bigliettini ed sms, con ricadute negative sulla serenità e sulla qualità di vita di entrambe.

Leave a Comment