Domani c’è Salvatore Borsellino

TERAMO – “Legalità, moralità e partecipazione” sono i temi su cui domani Salvatore Borsellino (fratello del giudice Paolo Borsellino) rifletterà con quanti vorranno incontrarlo a Pescara ( ore 17, sala della Provincia) e a Gilulianova Paese (ore 21 sala del Belvedere). Gli incontri sono organizzati da “Società civile”, che così presenta la giornata di domani. “Ovunque, ma soprattutto nell’Abruzzo squassato dalla questione morale, dalla negazione della legalità nella cosa pubblica,  dall’allontanamento dei cittadini dalla politica, questi incontri assumono una particolare importanza. Per stimolare un dibattito su questo tema abbiamo invitato Salvatore Borsellino che sarà per la prima volta in Abruzzo con il suo messaggio di giustizia. Salvatore Borsellino non è solo un leader del movimento nazionale antimafia; non è solo un testimonial eccellente del mondo della legalità; ma è anche un uomo che con la sua costante e coerente quotidianità fatta di azioni e  parole coraggiose ha tenuto fede al patto scritto con il sangue da suo fratello Paolo. Una occasione imperdibile per ascoltare, finalmente, delle parole chiare di verità e di coraggio. Per affermare il bisogno di legalità nella politica e per l’affermazione della giustizia e della verità nel nostro Paese in crisi morale  ma soprattutto culturale, e solo dopo politica: non il contrario. Quindici anni di derby “Berlusconi sì Berlusconi no” hanno prostrato l’Italia. Bisogna non solo resistere e reagire, ma rendere nota questa resistenza di chi promuove riflessioni sullo stato del Paese senza schierarsi  in partenza per nessuno che non sia appunto la moralità, la legalità, la giustizia, la resistenza e la ricostruzione dalle macerie. E’ un tentativo di tenere insieme "partigiani" di valori scomparsi, purtroppo imprescindibili per dare una svolta alla peggiore Italia del dopoguerra, l’Italia berlusconizzata nell’idea di società anche in larghissimi settori della sinistra. Il voto ne è poi solo una conseguenza”.

Leave a Comment