Cosa ha detto Chiodi al Congresso Pdl

TERAMO – (Asca) – ”Io dico che, rispetto al PD, il Popolo della Liberta’ ha due vantaggi: una leadership chiara e da tutti riconosciuta ed una chiara, chiarissima collocazione internazionale nel PPE”. Il presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, il primo in Italia ad essere eletto sotto le insegne del nuovo partito, e’ intervenuto nella serata di ieri, al primo Congresso nazionale del Popolo della Liberta’. "Ci si chiede se il nuovo partito sara’ di destra, di centro, di sinistra. Ci si chiede se avra’ come categoria politica di riferimento il liberalismo, il socialismo liberale, il conservatorismo, il moderatismo, il riformismo ecc..A me sembra – ha spiegato Chiodi – che il mondo sia cambiato vorticosamente negli ultimi decenni e che, in una societa’ post-ideologica, destra, sinistra e centro siano categorie superate perche’ non piu’ in grado di far capire agli italiani la proposta politica di cui si e’ portatori”. Chiodi ha poi spiegato che ”siamo portatori di una proposta politica chiara. Fatta di valori e di riferimenti culturali. Ed allora diciamolo, cosa siamo, perche’ questi sono i nostri valori. Crediamo in una societa’ che vuole instillare un’etica nuova nei nostri figli, e nuovi valori: in primis quello della meritocrazia per adattarsi ad un societa’ che non potra’ mai piu’ essere quella assistenziale. Meritocrazia significa che anche il welfare state deve essere concepito per aiutare chi veramente e’ piu’ debole sradicando privilegi e forme di assistenzialismo diffuse e costose che, peraltro, sottraggono risorse a chi ne avrebbe piu’ diritto e bisogno”.

Leave a Comment