Ospedale Val Vibrata: Comitato insiste per salvaguardia

TERAMO – 22mila firme di cittadini per l’ospedale Val Vibrata inviate al Presidente della Repubblica per la petizione popolare in difesa degli standard e dell’attività della struttura sanitaria. Trona sull’argomento Settimio Ferranti, vice presidente del Comitato per la salute della Val Vibrata. In una nota esamina la situazione del nosocomio, l’esigenza di integrazioni di personale e strutture per il corretto funzionamento. Lo fa prendendo in analisi anche le situazioni degli altri tre ospedali della provincia: Teramo, Atri e Giulianova.

Leave a Comment