Obama e Bagnasco per i beni culturali de L’Aquila

TERAMO – "Se gli Usa vorranno dare un segno della loro vicinanza’ all’Italia, potranno occuparsi della ricostruzione delle chiese, dei beni culturali". Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi durante una visita alla tendopoli di San Demetrio, sottolineando che ha ricevuto "una lunga telefonata" dal presidente Obama. Cosa ha risposto Obama? Hanno chiesto i giornalisti, "Mi ha detto che e’ un’ottima idea – ha aggiunto Berlusconi – ne parliamo quando verrai a Washington". Intanto il presidente della Cei ha annunciato che nelle chiese italiane si fara’, la domenica dopo Pasqua, una colletta straordinaria. Angelo Bagnasco ha detto: "Abbiamo pensato ad una colletta straordinaria, che sara’ fatta nelle singole diocesi". Tra i soccorritori accorsi in Abruzzo c’e’ anche una squadra di Vigili del Fuoco vaticani. "Appena abbiamo saputo – ha detto il comandante del Corpo di Gendarmeria vaticano – ho parlato con i superiori. Abbiamo informato il papa. Siamo partiti". La Conferenza episcopale italiana inoltre ha annunciato uno stanziamento di 3 mln di euro, dai fondi derivanti dall’otto per mille. Per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali di chi e’ stato colpito da questa calamita’, la Presidenza della Cei – informa un comunicato – ha disposto lo stanziamento previsto per iniziative di carita’ di rilievo nazionale. La somma sara’ erogata tramite la Caritas Italiana.

Leave a Comment