Teramo: le scosse delle 11 fanno scappare gli impiegati

TERAMO – Scosse delle 11.25 e delle 11.40: Teramo le avverte. In alcuni punti della città non spaventa, in altre terrorizza. E’ successo agli impiegati del Catasto e dell’Inpdap, in zona Porta Madonna. il palazzo degli uffici delle Entrate è stato evacuato. Via di corsa anche dal Comune in molti (la sede di via Irelli è invece proprio chiusa da ieri). Gli impiegati dell’Inps sono incerti: alla prossima eventuale scossa però, nonostante lo stabile sia già stato dichiarato agibile, pare che usciranno. Tutti terrorizzati perchè la scossa si è sentita violentemente e tutti per strada. Ancora grande paura. Come la notte passata, soprattutto dopo la scossa dell’1,18. In tanti hanno dormito in auto. Tra la Madonna delle Grazie e piazzale San Francesco un migliaio di teramani ha passato la notte utilizzando la macchina come camera da letto. Alcuni hanno trovato accoglienza all’autostazione, sulle panche, in un ambiente che è rimasto appositamente aperto ed è stato scaldato. Il bar vicino, il San Francesco, appunto, è rimasto aperto tutta la notte. Ovviamente, come ci segnala un attento lettore, le zone in cui i Teramani hanno deciso di trascorrere la notte sono più di quelli segnalati. Il signor Umberto, per esempio, come altre centinaia di famiglie ha piazzato la sua auto nel piazzale antistante il nuovo stadio di Piano d’Accio. Ha dormito lì, con tanti altri, sistemati anche in diversi camper.

Leave a Comment