Zaia: "Un piano straordinario"

L’AQUILA – Il ministro delle Politiche agricole, Luca Zaia, è giunto oggi a L’Aquila per prendere atto dei danni all’agricoltura causati dal sisma e visitare “alcune aziende distrutte dal sisma e per dire ai contadini che non verranno lasciati soli". Nel corso della visita, che si è soffermata nelle zone rurali di Onna , Paganica e Monticchio, il ministro ha annunciato un piano straordinario del Ministero. “Si registrano crolli di stalle, magazzini, capannoni e serre, macchinari agricoli danneggiati, molto bestiame è fuggito perché impaurito dalle violente scosse e molti animali sono morti. Servono strutture di ricovero per gli animali, mangimi e volontari che diano aiuto ai contadini". " Le frane e gli smottamenti causati dal terremoto – ha dichiarato il ministro – hanno avuto pesanti conseguenze per i terreni coltivati. Il terremoto è stato particolarmente severo non solo con le aziende degli agricoltori, ma anche con tutto il sistema viario delle zone rurali – ha spiegato Zaia – le aziende zootecniche sono paralizzate perché i raccoglitori di latte non riescono a raggiungere il bestiame. Non dimentichiamo che tradizionalmente l’Abruzzo rifornisce il mercato di agnelli pasquali. Inutile dire che questa stagione rischia di essere perduta".

Leave a Comment