Alle famiglie sfollate 400 euro al mese e tasse sospese

TERAMO – L’ordinanza approvata dal Consiglio dei ministri prevede un contributo per l’autonoma sistemazione alle famiglie sfollate, fino ad un massimo di 400 euro mensili. Con un contributo aggiuntivo di altri 100 euro a favore dei soggetti di eta’ superiore a 65 anni o diversamente abili. Ottocento euro mensili sono previsti in favore di commercianti, imprenditori che avevano attivita’ produttive, agricole, artigianali.  Arriva oggi il decreto del Consiglio dei ministri per affrontare le emergenze, in primo luogo economiche, procurate dal sisma de L’Aquila. In primo luogo si prevede la sospensione del pagamento di tutte le tasse, nazionali e non, dei contributi e delle utenze domenstiche. L’allargamento degli ammortizzatori sociali prevede anche l’estensione della cassa integrazione straordinaria anche ai lavoratori dipendenti. Per quanto riguarda la scuola, il decreto sancisce che basteranno 200 giorni di lezione per rendere valido l’anno scolastico. Il Consiglio dei Ministri interviene anche sul fenomeno dello sciacallaggio, per il quale sarà introdotto il reato. Il problema della ricostruzione sarà affidato ad un progetto di legge successivo.

 

Leave a Comment