Emergenza terremoto: fondi anche dai "super-ricchi"

TERAMO – Tra i provvedimenti da adottare per l’emergenza terremoto in Abruzzo spunta anche un contributo dai “super-ricchi” per raccogliere i fondi necessari alla ricostruzione post-terremoto in Abruzzo. Secondo quanto si apprende, tra le valutazioni tecniche avviate in vista della messa a punto del decreto legge con gli interventi per la raccolta’ delle risorse, si starebbe valutando anche la possibile introduzione di un prelievo aggiuntivo – un ”contributo obbligatorio” – per i contribuenti ad alto reddito. In particolare, la maggiorazione potrebbe scattare per chi supera la soglia dei 130.000-140.000 euro di reddito annuo. I tecnici dei diversi ministeri sono al lavoro per la messa a punto del provvedimento che non sarebbe ancora nella fase conclusiva. Si punterebbe a pero’ a fare prima possibile e non si esclude ancora che, se si dovesse riuscire a mettere a punto l’intero pacchetto, una decisione possa gia’ arrivare dal prossimo Consiglio dei ministri. Tra le ipotesi sul tappeto per il reperimento delle risorse rimane anche il possibile utilizzo di un ”nuovo 5 per mille” in favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo. Potrebbe in pratica arrivare un ulteriore 5 per mille che, senza togliere nulla alle organizzazioni no-profit, consenta di destinare una ulteriore quota della propria imposta alla ricostruzione in Abruzzo.(fonte Ansa)

Leave a Comment