Per il PD buone le scelte di programma e di candidato sindaco

TERAMO – L’Assemblea dell’Unione Comunale del Partito Democratico di Teramo conferma la scelta di convergenza sul candidato sindaco Paolo Albi. In una nota dice che la stessa Unione ha preso atto favorevolmente del completamento del lavoro politico svolto dal Segretario e dall’Esecutivo programmato nei mesi precedenti. Un lavoro teso a costruire un progetto vincente per Teramo, rigorosamente su basi programmatiche, dal taglio civico e d’ispirazione progressista e riformista aperto a forze politiche, associazioni e liste civiche. Un percorso che ha visto un primo e fruttuoso incontro sui programmi finalizzato alla loro integrazione e un successivo confronto sui nomi per la candidatura a Sindaco della città. La convergenza più ampia di sintesi e rappresentanza di questo nuova intesa per il governo di Teramo si è registrata sulla figura di Paolo Albi. Il PD teramano, nel confermare con convinzione la propria scelta politica e la validità del progetto, sostiene la scelta del candidato a Sindaco”. Il riferimento è alla riunione di ieri, di cui già stamani alcuni organi di informazione riportavano notizia. E’ ovviamente però più che opportuno, per il PD, ribadire la convinzione delle scelte di alleanze e candidatura a sindaco vista l’altra notizia, quella del commissariamento dell’UDC che di fatto cambia lo schieramento. Nella coalizione che sosterrà Albi, infatti, verosimilmente non ci sarà più, come era nel precedente accordo, il partito di Casini con tanto di simbolo mentre, quasi certamente, resteranno le persone (l’ex segretario Silvino in testa) che volevano l’accordo a sinistra.

Leave a Comment