Striscia la Notizia a Teramo per l’emergenza terremoto

TERAMO – Approda a Teramo Striscia la Notizia chiamata in causa dall’associazione Teramo Vivi Città per l’emergenza terremoto. Nel servizio mandato in onda questa stasera dal noto programma di Canale 5 , è stato puntato il dito verso l’autoporto di Teramo, verosimilmente quello di Castellalto, all’interno del quale sarebbero depositati numerosi container e roulotte abbandonate che, secondo il coordinatore dell’associazione, Marcello Olivieri, tornerebbero utili a tamponare la situazione di disagio degli sfollati aquilani da 15 giorni nelle tende. Chiamato a rispondere da Jimmy Ghione sull’impiego dei mezzi lasciati all’incuria del tempo, un responsabile della Protezione Civile, ha precisato che “alcuni container saranno impiegati all’Aquila per essere adibiti a uffici temporanei” e che sarà difficile possa essere fatto altrettanto per le roulotte, dal momento che i mezzi necessitano di un lavoro di sanificazione e per le famiglie sfollate si starebbe ragionando su “soluzioni meno transitorie”. Del resto, dal servizio di Striscia la Notizia, è emerso che le procedure per il disuso dei mezzi erano già state avviate nella precedente amministrazione regionale, procedura poi non portata a termine. La promessa strappata da Striscia alla Protezione Civile, è stata quella di poter comunque mettere a disposizione delle popolazioni colpite tutte le soluzioni abitative disponibili (e quindi anche container e roulotte idonee) per alleviare il disagio delle popolazioni costrette nelle tende.

Leave a Comment