Pioggia e freddo sulla tendopoli

TERAMO – Pioggia, nebbia e temperature in discesa rendono sempre piu’ difficile la vita nelle tendopoli per i 40mila sfollati. Da ieri sull’ Abruzzo piove incessantemente e le previsioni per le prossime ore non lasciano sperare nulla di positivo con difficoltà legate soprattutto al fango. Intanto c’e’ la volonta’ forte di riprendere una vita normale: riaprono i negozi, e le scuole. Anche per quanto riguarda la situazione sanitaria, si sta cercando di tornare alla normalita’. L’ospedale dell’Aquila e’ ormai completamente operativo nelle tende, da circa una settimana, mentre i medici di base sono tornati all’opera. Ma la terra non smette di tremare: nella notte sono state registrate dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia altre tre scosse, la prima, poco dopo la mezzanotte, di magnitudo 2.7, altre due intorno alle 3 del mattino di magnitudo 2.5. Dall’evento del 6 aprile ad oggi si sono contate oltre 10mila scosse.

Leave a Comment