Banca Tercas conferma il dividendo

TERAMO – L’eccellente stato di salute di Banca Tercas ha trovato conferma nell’approvazione, da parte dell’assemblea degli azionisti, del bilancio 2008 dell’Istituto. E’ stato il direttore generale Antonio Di Matteo a porre l’accento sugli importanti risultati raggiunti. A cominciare dall’utile netto dell’esercizio della Banca più importante d’Abruzzo, che si è attestato sui 40,01 milioni di euro (+2,24%). Le cifre del bilancio sono importanti: 2.994 milioni di euro di raccolta diretta (6,40% in più), 2.980 milioni di euro nei crediti verso la clientela (+5,66%), 343 milioni di euro di patrimonio netto (6,62%), coefficiente di solvibilità all’11,53% (Tier 1 Ratio), ovvero al doppio della media di sistema. «Tali risultati – ha spiegato Di Matteo – sono ancora maggiormente apprezzabili se si tiene conto che grandi gruppi bancari nazionali, di gran lunga più blasonati del nostro hanno registrato sul fronte dell’utile netto differenziali negativi, fino a circa -70%, rispetto allo scorso anno». Il presidente Lino Nisii in apertura aveva illustrato le determinazioni del consiglio di amministrazione in materia di assetto organizzativo societario, che tra l’altro sarà oggetto di discussione e deliberazione di una prossima assemblea straordinaria. Il piano di ripartizione degli utili di Banca Tercas prevede la conferma del dividendo, che quest’anno sxarà pari a 0,28 euro per azione: la cdedola sarà staccata il prossimo 12 maggio con valuta di accredito al 15 maggio.

Leave a Comment