Cantagalli: «Il centrosinistra fa disinformazione e catastrofismo»

TERAMO – “Affermare che il Comune deve rimborsare ai cittadini il 10 % corrispondente all’iva della Tia è disinformazione oltre che un catastrofismo caro al centro sinistra”. L’ex assessore al bilancio del Comune di Teramo, Fernando Cantagalli, torna a precisare la posizione della passata amministrazione in una conferenza stampa convocata per rispondere ad alcune dichiarazioni rese dal candidato sindaco del centro sinistra, Paolo Albi, inerenti una sentenza della Corte di Cassazione che, rintracciando nella Tia i contenuti di una tassa, implicherebbe la restituzione ai cittadini dell’iva versata. Iva che, secondo Cantagalli, è stata incassato dallo Stato pertanto qualora sarà stabilita una restituzione, le somme da restituire ai cittadini (secondo la lista civica Città di Virtù ammontano a poco più di 1 milione di euro) non saranno a carico del Comune ma dello Stato. “Insinuare che il centrodestra non avrebbe rimborsato ai cittadini l’iva, che oltre tutto non è incassata dal Comune – ha dichiarato Cantagalli – denota che gli aspiranti amministratori non conoscono le regole minime per poter amministrare”. Non sono state risparmiate critiche da Cantagalli, ma anche dall’ex assessore comunale all’Ambiente, Raimondo Micheli, alla Provincia di Teramo, accusata di applicare un’addizionale sulla Tia del 5%, possibilità concessa da un decreto (art.20 del decreto Ronchi) che vincola l’addizionale allo svolgimento di funzioni e competenze da parte dell’ente provinciale che vanno dalla programmazione e organizzazione dello smaltimento dei rifiuti, all’individuazione di siti idonei alla collocazione di impianti di smaltimento e recupero dei rifiuti urbani. Tutti incarichi “disattesi” dalla Provincia, secondo Cantagalli, il quale ha proposto un confronto pubblico sul tema oltre un abbassamento dell’aliquota applicata. Tornato sul programma della lista civica di Paolo Albi,  Cantagalli ha infine dichiarato “Il suo progetto per Teramo si sintetizza forse in una serie di lettere dell’alfabeto? Penserà di risolvere con quelle i problemi della città? – ha continuato l’ex assessore al bilancio – siamo curiosi di sapere quale sarà la posizione di Albi quando dovrà confrontarsi su temi come la Stu e il nuovo Teatro, tutti progetti di cui si è reso protagonista che vedono contrario il centrosinistra”.

Leave a Comment