Una donna sfida D’Agostino e Catarra

TERAMO – E’ la prima candidata donna alla presidenza della Provincia di Teramo, riafferma con forza la sua appartenenza alla «destra coerente e concreta», vuole battersi «per dare efficienza e operatività alla provincia, diventata la Cenerentola d’Abruzzo». "image"Emanuela Di Giacinto, 29 anni, direttrice dell’ufficio postale di Rocca Santa Maria, laureanda in giurisprudenza, il 6 e 7 giugno prossimi competerà con il simbolo de La Destra contro Ernino D’Agostino, il presidente uscente del centrosinistra e l’altro sfidante del centrodestra, Valter Catarra. Senza timori reverenziali, come ha ribadito oggi pomeriggio nell’incontro con la stampa, alla presenza del segretario nazionale del partito, il senatore Francesco Storace. «Abbiamo lavorato già nella passata campagna elettorale con i giovani, proponendo nelle nostre liste oltre il 50% di trentenni – ha spiegato la di Giacinto -. E’ con loro, senza populismi, che vogliamo catturare il voto di chi non si sente rappresentato da questo centrodestra, che ci ha cercato, ha cominciato a ragionare con noi e poi è scomparso». «Abbiamo un programma elettorale concreto e sintetico – ha aggiunto la candidata -, in cui vogliamo tra le altre cose indicare un percorso per valorizzare il turismo mare-monti, ma con grande ruolo per le aree interne. Credo in questo lavoro e sono orgogliosa di essere la prima donna a correre per questo traguardo. E come recita il mio slogan, credo veramente che ‘la Provincia ha un volto nuovo’».

Leave a Comment